La cura dei capelli dopo la gravidanza

Molto spesso le neo-mamme si rivolgono a noi preoccupate di notare, dopo la gravidanza, un notevole incremento della caduta dei capelli. Il fenomeno, spieghiamo, è del tutto naturale, ed è dovuto alla normalizzazione dei cicli ormonali dopo la gravidanza. Gli estrogeni, che durante la gravidanza aumentano esponenzialmente, ritornano a livelli normali ed altri ormoni, quali il testosterone, aumentano nel sangue, facendo sì che il capello passi dalla fase anagen, la fase di crescita in cui è stato praticamente in tutta la gravidanza, alla fase telogen, in cui il capello invecchia e cade. Inoltre, certo non aiutano lo stress della gravidanza, la stanchezza delle prime fasi di cura del piccolo nato e possibili sbalzi degli ormoni tiroidei.
Questa fase, che dura tipicamente 3 o 4 mesi, si chiama tecnicamente defluvium post partum, ed è una fase, lo ripetiamo per tranquillizzare le neo-mamme, assolutamente temporanea, ma se la preoccupazione o la caduta aumenta, un buon dermatologo, previa verifica di eventuali alterazioni ormonali o in presenza di parametri leggermente alterati (anemia) tipici di questa fase, potrà prescrivere integratori quali vitamina B, omega 3 e omega 6, cistina e antiossidanti, ma solo dopo la gravidanza e l’allattamento. Validi anche trattamenti rivitalizzanti anticaduta o lozioni topiche contenenti vitamina B e niacina (vitamina PP o B3), che oltre a migliorare la microcircolazione alla base del capello ne rinforzano il bulbo.

Autore: ProfumieBenessere.it

Condividi questo articolo su