Eritemi solari, cosa fare?

Il sole comincia a far capolino dopo un inverno decisamente freddo e sono veramente pochi coloro i quali riescono a resistere alla tentazione di abbronzarsi alla luce dei suoi benefici raggi appena possibile. E’ vero, il sole fa bene, la sua luce influisce direttamente sull’umore aumentando la produzione di serotonina e grazie ad esso ed alla vitamina D è possibile accumulare calcio nelle ossa. Ma il sole, se preso senza le dovute precauzioni, può diventare un nemico implacabile. Ne sa qualcosa chi, soddisfatto della sua prima giornata a mare, si trova poi a fare i conti, nei giorni successivi, con quella ben nota fastidiosa reazione allergica della pelle, che grazie ai mastociti libera istamina e provoca tutta la fenomenologia associata alla cosiddetta “spellatura”. L’eritema solare, infatti, è una vera e propria ustione di primo grado dovuta all’azione diretta dei raggi uV sulla pelle.
Cosa fare se il desiderio supera la prudenza? E’ bene applicare al più presto una crema lenitiva doposole, come il balsamo SOS Coups de soleil della Clarins, un balsamo al 100% naturale contenente burro di mango e burro di karité che lenisce il bruciore dell’eritema immediatamente e decongestiona la pelle, attenuando i rossori ed al contempo riparando i danni cutanei causati dal sole. Per chi poi tiene particolarmente all’estetica, il balsamo dei Laboratori Cosmetici Clarins aiuta a prevenire la desquamazione cutanea e ridona comfort e morbidezza alla pelle, consentendole di recuperare meglio e più velocemente.

Autore: ProfumieBenessere.it

Condividi questo articolo su